• Quotidiano di informazione
  • martedì 7 dicembre 2021

Bonomi (Confindustria): “Dal G20 mi aspetto risultati solidi, tempestivi ed efficaci”

 


“Il G20 è chiamato a portare risultati. Solidi, tempestivi ed efficaci. Il tempo è ora. Alcuni segnali incoraggianti cominciano ad essere visibili. Non ancora abbastanza per vedere la luce fuori dal tunnel. Ma sono segnali davvero positivi per la prima volta dal febbraio dello scorso anno”. Lo ha sottolineato il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, aprendo i lavori del B20 Inception Meeting. L’evento segna ufficialmente l’avvio dei lavori del B20, il più autorevole fra gli Engagement Group istituiti dal G20 riservato alle imprese e alle loro associazioni di rappresentanza, la cui organizzazione è stata affidata a Confindustria.  “In molti paesi – ha ricordato Bonomi – sono in corso massicce campagne vaccinali. La nostra speranza è che siano presto diffuse in tutto il mondo. Gli effetti su vasta scala richiederanno tempo, ma la frenetica ricerca del vaccino si è finalmente conclusa, e il rimedio tanto atteso ora c’è. Nella maggior parte delle economie mondiali vengono utilizzati enormi pacchetti di stimolo”. Per il numero uno di Confindustria “l’unica strada percorribile e alla quale lavoriamo è che le forze di mercato siano i motori dell’allocazione delle risorse e che i fondi pubblici siano investiti in modo proficuo”. Indipendentemente dalla crisi pandemica, “il panorama geopolitico non è mai stato così complesso per le imprese come negli ultimi anni”, ha osservato Bonomi.  Secondo il presidente di Confindustria “le capacità previsionali del mercato sono state gravemente compromesse. Le decisioni sugli investimenti sono state rinviate o annullate. Le catene globali del valore si sono accorciate o sono state distrutte”.  Inoltre, a giudizio del leader degli industriali, è probabile che “si verifichino grandi cambiamenti sullo scacchiere internazionale. Siamo ansiosi di vedere dispiegati i loro effetti al più presto”. Ma se i leader del G20 “rinnoveranno realmente il loro impegno nei confronti dell’architettura multilaterale, il mercato ne risentirà positivamente. La ripresa economica decollerà più rapidamente, e il percorso verso una crescita a lungo termine, equa e sostenibile sarà più nitido”.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK